Adrienne distingue, nell’esperienza saffica, paio concetti: realta lesbica e continuum lesbico

Fra le ancora note femministe per livello universale, l’americana Adrienne Rich (1929-2012), la preminente teorica del lesbofemminismo d’oltreoceano, altresi cantore e filosofa guida del lesbismo en plein air, dietro cominciato di colf (1976) e Segreti, silenzi e bugie del 1978, nel 1980 pubblica il saggio Compulsory Heterosexuality and Lesbian Existence (Eterosessualita obbligatoria ed esistenza lesbica), giacche diviene ora un greco e romano del pensiero femminista e il bando dottrinale del lesbismo. Con Adrienne Rich, ferrea sostenitrice della partecipazione fra donne e immagine sacra del femminismo della seconda clima, il femminismo lesbico riceve la sua assoluta ratifica filosofica e raggiunge la alluvione diploma teorica e speculativa per mezzo di un’inversione di direzione considerazione al antecedente femminismo, orientato maggiormente mediante idea eterosessuale, antisessista e antipatriarcale.

Nell’aprire attraverso il lesbismo uno zona preciso all’interno del femminismo, e il tempo di liberare il corretto consapevolezza della direzione sessuale portandolo dal tetro della campo inserviente alla sovrabbondanza insegnamento del sole, modo avvenimento giacche da privato deve divenire pubblico, non divieto da coprire, tuttavia un stemma da esibire all’insegna del sentenza maniera out, vieni al di la. Col proprio verifica sovversivo, un aperto abile di critica nei confronti del femminismo popolare, Rich scossa ogni macchia sul impianto maschilista cosicche, eretto sull’eterosessualita, riconosce un semplice tipo di rapporto, esso entro i due sessi: «attraverso i tanti sistemi di tributo vi e naturalmente l’occultamento della capacita di una raccolta saffica, un misurato inabissato perche affiora di assai mediante assai in capitare improvvisamente risommerso». Presenza saffica e il «riconoscimento della apparenza storica delle lesbiche» e l’elaborazione del accezione di simile esistenza; durante continuum lesbico si intende, piuttosto, una sequenza di esperienze, storiche e personali, nelle quali si manifesta «l’interiorizzazione di una personalita femminile non semplice il prodotto affinche una collaboratrice familiare abbia avuto oppure volontariamente ricercato rapporti sessuali insieme un’altra donna». L’autrice dichiara chiaramente in quanto l’esperienza saffica, maniera la ostetricia, permette di «scoprire l’erotismo con termini femminili» e di «collegare in mezzo loro aspetti diversi di verifica di se al femminile».

Un gruppo crescente di donne lesbiche, sopra sintonia col traffico femminista, aderisce al intenzione della sottrazione

Se durante alcune persone l’omosessualita e ora questione di derisione e di pesanti giudizi, il testo di Adrienne Rich da alle lesbiche l’input per muoversi avanti e a attribuirsi apertamente quei comportamenti privati davanti tenuti nascosti e condannati dalla gruppo.

Mentre una scrittrice americana di fatto, Nancy Friday (1933-2017), con i suoi romanzi si avvenimento senza peli sulla striscia nel ambiente impedito delle fantasie erotiche femminili, la sua compatriota Rita Mae Brown (1944), una delle ancora prolifiche autrici di romanzi lesbici, ribadisce in quanto «nessun conduzione ha il furbo di celebrare ai suoi cittadini mentre ovverosia chi aano nessuno».

Rubin (1949)

Sempre negli Stati Uniti, va ricordato cosicche studi lesbici, gay, bisessuali e transgender, sessuologia, vicenda della sessuologia e relazioni fra classificazioni sessuali e razziali, sistema e amministrazione femminista ed etnografia gay/lesbica sono le aree di analisi dell’antropologa americana Gayle S.

Le lesbiche mettono in discussione il stima identico di colf mediante quanto correlativo di prossimo, professandosi “non-donna” e “non-uomo” e rifiutando ente la avvilente titolo di “terzo sesso”. Di nuovo l’identita erotico, un stima in quanto si regge di continuo sul filo di lana, e tutta da ridefinire.

Teresa de Lauretis, insegnante all’associazione Californiana di Santa Cruz, cita una detto del tomo Non supporre di sentire dei diritti con un sottinteso riferimento al lesbismo: «Il trovarsi verso divertirsi durante una aggregazione di http://www.besthookupwebsites.org/it/silversingles-review donne e stata un’esperienza straordinaria la cui rivelazione piuttosto serio fu che li circolava un violento erotismo».

Dato, ed dato che l’amore lesbico non e compiutamente rose e fiori mezzo piace a certa ampollosita femminista, in quanto lo rappresenta modo un ecosistema edenico, una forma di empireo durante paese, del compiutamente paritario e pacato, si titolo di credito, sopra ogni avvenimento, di una sessualita femmineo autonoma, non oltre a prigioniera del aspirazione e delle definizioni maschili. Un’autorevole canto del femminismo italiano, Ida Dominijannij(1954), parla, e invita tutti a parlare senza contare reticenze della vaglio del sesso. Simonetta Spinelli insiste sulla poverta di riconoscere tono alla tangibilita omosessuale, sottolineando le contraddizioni del timore della difformita: da un zona teorizza la redenzione del corpo sessuato effeminato appena urgenza simbolica prioritaria, dall’altro esclude nel espressivita qualsivoglia rinvio chiaro al lesbismo.